ITDE
   
Text Size

Benvenuti al Centro Giacometti

2 conferenze organizzate dal Centro Giacometti

Martedì, 5 luglio 2016, la storica dell'arte Manuela Kahn- Rossi parlerà a Stampa nel Salone Piz Duan sulla storia dei musei in Ticino, con uno sguardo rivolto al contributo dato dai privati al loro sviluppo.  Scarica la locandina

Giovedì, 28 luglio 2016, Virginia Marano tiene una conferenza nel Salone Piz Duan a Stampa alle ore 20.00 dal titolo "Giacometti e Beckett - Un dialogo a distanza". Marano parlerà sul rapporto tra lo spazio mentale e lo spazio fisico delle opere di Alberto Giacometti e Samuel Beckett. Scarica la locandina

 

ambriaJazz 2016 con Giacometti

Sondrio, 27 giugno 2016 / Nella sede di Edil Bi è stato presentato il programma dell’ottava edizione di ambriaJazz, che prevede una serie di concerti in varie parti della Valtellina e in due valli del Grigioni italiano. Il sindaco del Comune di Piateda, Aldo Parora, ha ricordato gli inizi di questo festival condiviso oramai da molti enti territoriali e culturali della valle. Il programma 2016 inizia il 7 luglio a Castione Andevenno e termina con “Giacometti in Jazz” il 7 agosto nel giardino di Palazzo Castelmur a Stampa, come ha ricordato Giovanni Busetto, direttore artistico del festival.

Leggi tutto: ambriaJazz 2016 con Giacometti

   

La figurina di Alberto Giacometti per la Landi del 1939

Stampa, 26 giugno 2016 / La storica dell’arte americana Joanna Fiduccia, attualmente in Bregaglia per i suoi studi, ha tenuto oggi una conferenza sul contributo di Alberto Giacometti per l’esposizione nazionale del 1939 a Zurigo, la “Landi”. Il fratello Bruno era stato coinvolto quale architetto per la realizzazione di un padiglione dedicato alla moda e all’industria tessile elvetica. Per questo padiglione, nel quale giocava un ruolo importante anche l’architettura, erano stati invitati alcuni artisti svizzeri attivi nell’avanguardia parigina per allestire l’entrata e alcuni spazi interni, fra gli altri Alberto Giacometti. Alberto in quel periodo era tornato a lavorare in una conservativa pratica figurativa e aveva appena iniziato a realizzare le sue famose minuscole figurine.

Leggi tutto: La figurina di Alberto Giacometti per la Landi del 1939

   

Studentische Entwürfe lösen Grundsatzdiskussion aus

Stampa, 18. Juni 2016 / Das Karlsruher Institut für Technologie stellte abends im Salone Piz Duan Bachelorentwürfe von Karlsruher Studierenden für einen Museumsbau im Dorfzentrum von Stampa vor. Die Übungsanlage, die im Bergell einen Gedankenanstoss geben will, wurde von Professor Ludwig Wappner und seinem Team deshalb gewählt, weil es in Stampa eine reale Diskussion gibt, jene für ein Centro Giacometti. Die Aufgabe für die Studierenden sei deshalb innerlich aufgeladen und ermöglichte es ausserdem, einen Bezug von Giacometti mit dem Bergell herzustellen. Eine kleine Ausstellung von 12 Modellen und einer Beamerpräsentation ist anschliessend von den Assistenten Dr. Ulrike Fischer und Tiago Matthes im farbig markierten Stall gleich hinter dem Atelier Giacometti eingeweiht worden. Die Ausstellung ist bis Ende Juli nach telefonischer Vereinbarung (079 222 43 39) zugänglich.

Leggi tutto: Studentische Entwürfe lösen Grundsatzdiskussion aus

   

Il progetto del Centro Giacometti a Stampa

Il Centro Giacometti è una futura struttura di accoglienza per visitatori in Bregaglia (Grigioni, Svizzera). Vuole rendere omaggio alle famose personalità di Stampa, vale a dire Giovanni, Alberto, Diego, Bruno, Augusto e Zaccaria Giacometti. Il progetto è da vedere sotto l’ottica di una discussione completa e approfondita sulla vita e sull’opera degli artisti e delle personalità di Stampa.
Il Centro Giacometti vuole contestualizzare l'opera dei Giacometti nonché studiare e valorizzare il patrimonio culturale, storico e naturale di questa valle di lingua italiana a cavallo tra l’Engadina e la Lombardia. L'offerta si inserirà anche in un ambito educativo e lavorativo coinvolgendo varie fasce di età e di pubblico.

Il progetto è riconosciuto dal Comune di Bregaglia all'interno della sua strategia di sviluppo e dispone delle basi pianificatorie necessarie nell'ambito del "Polo culturale Stampa". Il Centro Giacometti fa parte dei progetti elencati nella strategia di sviluppo dell'Engadina Alta, della Bregaglia e di Poschiavo sviluppate nell'ambito del processo "Agenda 2030 Grigioni" (scarica il documento).

La Fondazione Centro Giacometti si occupa della realizzazione e della gestione del centro, che contribuirà allo sviluppo sostenibile della Bregaglia. Il Centro considererà l'importanza degli altri centri di vita delle singole personalità; nel caso di Alberto Parigi, Ginevra, Schiers e Maloja, per Giovanni Maloja, per Augusto Firenze e Zurigo, per Zaccaria invece Zurigo.

Nell'anno commemorativo 2016, data che segna il cinquantesimo anniversario dalla scomparsa di Alberto Giacometti, il Centro Giacometti contribuirà al programma commemorativo coordinato dal Municipio di Bregaglia. Presenterà inoltre la visione "Centro Giacometti 2020".

 


 

La Fondazione Centro Giacometti non possiede opere d'arte e non organizza mostre con capolavori degli artisti Giacometti.
Le grandi collezioni, in mostra in tutto il mondo, appartengono alla Fondation Alberto et Annette Giacometti a Parigi e alla Alberto Giacometti-Stiftung a Zurigo.
Per l'autentificazione di opere ritenute di Alberto Giacometti: rivolgersi al Comité Giacometti con sede a Parigi.

   
Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Thomas Matta

 

Cari Bregagliotti
Mi congratulo con voi a) per l’aggregazione dei Comuni e b) per l’iniziativa di realizzare un Centro Giacometti. Come ex pianificatore regionale del “concetto di sviluppo” in Bregaglia seguo questo sviluppo con molto interesse.
Thomas Matta, professore di pianificazione territoriale all’alta scuola di Rapperswil, 13 maggio 2010