ITDE
   
Text Size

Pretorio

A partire dal 1526, il Pretorio a Vicosoprano, un edificio in pietra con una torre rotonda, era la sede del municipio e del tribunale della Bregaglia.

Nel 1367 la valle Bregaglia si unì alla Lega Caddea quale sede dell'alta giustizia. Sotto Porta ottenne nel 1474 un tribunale proprio per le cause minori e nel 1489 un tribunale civile dalle competenze limitate. Dal 1496 il podestà, prima eletto dal vescovo di Coira, fu designato da un collegio formato da otto elettori e un notaio delle due Porte. Dopo la fusione delle Tre Leghe in uno Stato libero (1524) e l'affrancamento della Bregaglia da tutti i diritti feudali vescovili, ciò che avvenne appunto nel 1526, fu istituito un nuovo ordine giudiziario. Vicosoprano ebbe la sede del tribunale criminale dell'intera valle. A Soglio invece era stato attribuito il tribunale civile di Sotto Porta.

Il pretorio di Vicosoprano comprende la sala del tribunale rivestita in pino cembro. Nella torre c'erano le prigioni e gli strumenti di tortura con i quali, alla persona sospettata, si estorceva la confessione. Senza ammissione di una colpa, infatti, nessuno poteva venir condannato. Si tratta di un capitolo buio della storia del diritto della Bregaglia; tante povere donne, accusate di stregoneria, finivano per confessare misfatti immaginari e per andare a finire impiccate nella vicina radura di Cudin. In quel posto ancora oggi si ergono i macabri pilastri della forca.

Presso il vecchio albergo Elvezia, oggi sede della direzione dell'ewz Bregaglia, è stato realizzato pochi anni fa un parco artistico su questo tema (www.segni.ch). Alcuni tronchi di larici tagliati, modellati e colorati rappresentano la quarta scena del quarto atto della tragicommedia bregagliotta “La Stria”, scritta da Giovanni Andrea Maurizio (1815-1885). Si tratta del momento in cui le persone si sono riunite per ascoltare la lettura della sentenza.

L’itinerario tematico guidato parla della caccia alle streghe, del periodo della riforma, del dialetto parlato dai bregagliotti, del passato e del presente culturale e storico di Vicosoprano e della Valle Bregaglia. Esso comprende il pretorio, il parco artistico e la forca che si trova nel bosco.

Le visite guidate hanno luogo su appuntamento con un minimo di 5 partecipanti da maggio a ottobre. Il Pretorio nel centro del villaggio è il luogo d'incontro e di partenza della gita che dura circa 1 ora.

Contatta:

- la guida, Renata Giovanoli-Semadeni: e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / tel.: +41 81 822 15 30

- l’Organizzazione turistica Bregaglia Engadin, Stampa: e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / tel.: +41 81 822 15 55

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Dinastia d'artisti

 

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Consigliere federale Alain Berset

La visita dell'atelier dove Giacometti ha lavorato è stato un momento molto emozionante.

Consigliere federale Alain Berset, ministro svizzero della cultura, in occasione della visita del Consiglio federale in Bregaglia il 5 luglio 2012

Guarda il servizio al telegiornale RSI del 5.7.12