ITDE
   
Text Size

Palazzo Castelmur

Il Palazzo Castelmur a Coltura vicino a Stampa è una casa patrizia edificata da Giovanni Redolfi nell’anno 1723. Il barone Giovanni de Castelmur (1800-1871) la ampliò tra il 1850 e il 1855 verso sud.

De Castelmur proveniva da un’antica stirpe della Val Bregaglia: suo padre, pasticciere, si era stabilito a Marsiglia, dove gestiva una pasticceria; sua madre era di Stampa. Dopo la scuola studiò scienze politiche e giurisprudenza ed aprì una pasticceria a Nizza. Ormai benestante, Castelmur tornò in Bregaglia, dove nel 1840 sposò la cugina Anna Castelmur (1813 – 1892) di Vicosoprano. In seguito rimasta vedova, questa avrebbe eguagliato il marito diventando una importante mecenate della valle. Dal matrimonio non nacquero figli.

Caratteristica per il Palazzo Castelmur è la facciata dominata dalla torre in stile moresco, che si distingue già dalla strada cantonale. Il riuscito connubio di antico e moderno e l’ampia nuova concezione di tutta l’area sono opera di diversi esperti milanesi. Gli interni del magnifico edificio, per la Bregaglia pressoché unico in quanto a sontuosità, sono in stile Luigi Filippo. La maggior parte delle sale che si trovano nel blocco dell’edificio antico sono rivestite di tavolati verniciati e tappezzerie. Nel nuovo annesso si possono ammirare la sala da pranzo, il salone, le camere da letto tappezzate di rosso e verde e le quattro camerette della torre. Le pareti e i plafoni delle sale rappresentative sono decorati con affreschi. Spiccano le pitture trompe-l'oeil. Il Palazzo è circondato da un giardino in stile inglese e da mura alte oltre due metri.

La struttura è di proprietà del Comune di Bregaglia. Nell’anno 1961 è diventata bene pubblico, acquistata dall’ultimo erede della famiglia Castelmur. Oggi il Palazzo con il suo giardino è aperto al pubblico nei mesi estivi. La casa è stata trasformata in un museo con un’esposizione permanente sull’emigrazione dei pasticcieri Grigioni. Al secondo piano è conservato l’archivio storico, specializzato nella raccolta e catalogazione dei documenti delle famiglia della Val Bregaglia. Una parte della grande cantina al piano sotterraneo è a disposizione della Gioventù Bregaglia come punto d’incontro.

Orari di apertura del Palazzo Castelmur:

01/06 – 15/10: 14.00 – 17.00, alta stagione 15/07 – 15/09: 11.00 – 17.00

Chiuso il lunedì

- Sito del Palazzo Castelmur

- Organizzazione turistica Bregaglia Engadin: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / tel.: +41 81 822 15 55

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Dinastia d'artisti

 

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di

 

Membri

 

Statements

Urs Schildknecht

Grazie a un sogno di tutti, il progetto Centro Giacometti può diventare realtà sulla base di un piano imprenditoriale realistico. L’identità di questo diversificato progetto culturale bregagliotto verrà a collocarsi nel punto d’incontro tra quello che vorrebbero alcune teste innovative e quello che permetterà di realizzare una società più larga: un collegamento importante e unico dal punta di vista sociale, culturale ed economico per una vita attiva e il futuro della popolazione valligiana tra il patrimonio artistico della famiglia Giacometti con la natura e la storia straordinarie di questa valle dei Grigioni meridionali.

Urs Schildknecht, Soglio