ITDE
   
Text Size

Sulla geologia della Bregaglia

La Bregaglia è conosciuta per il suo paesaggio selvaggio e per la varietà di fauna e flora. I tipici paesaggi vanno dai castagneti presso Castasegna fino alle praterie alpine nella valle del Forno e ai boschi e prati ricchi di specie di animali e vegetali. Ma in particolar modo sono le montagne che conferiscono alla regione un carattere unico.

La forma esteriore delle montagne è definita dalle caratteristiche fisiche delle rocce dalle quali sono costituite, e la varietà di pietre in Bregaglia è straordinaria. Nel museo di valle Ciäsa Granda è esposta una collezione di minerali e rocce documentata dal dott. h. c. Remo Maurizio che presenta in modo evidente questa varietà.

Sentieri tematici sulla geologia della Bregaglia
Le impervie pareti del Pizzo Casnile e Pizzo Badile a meridione sono tipiche per il  granito che è si è consolidato all’interno della crosta terrestre. Forme più dolci sono formate dagli gneiss e dagli scisti molto più eterogenei e stratificati a settentrione. Si tratta di pietre metamorfiche che in parte sono state depositate quali sedimenti nel mare. Gli estesi pascoli di Tombal e Plän Vest a monte di Soglio si sono formate su delle morene depositate dal ghiacciaio nel corso dell’era glaciale. Queste morene mancano a meridione, sopra Bondo e Stampa.
Le montagne bregagliotte attirano molti visitatori, che vengono in Bregaglia per escursioni o scalate. Per facilitare la comprensione per i contenuti geologici, il prof. Hans Rudolf Wenk ha descritto 6 escursioni:
scarica le escursioni geologiche della Bregaglia del prof. H. R. Wenk.

Progetto Interreg "Un passo nel geoturismo"
Nell’ambito del progetto Interreg Italia - Svizzera 2007 - 2013 „Un passo nel geoturismo“ sono state sviluppate delle riflessioni sul modo di completare e allargare l’esposizione sulla mineralogia e la geologia della Bregaglia, di creare nuove escursioni tematiche sulla geologia e di combinare il patrimonio naturalistico alle opere dedicate ai paesaggi degli artisti della famiglia Giacometti:
scarica il rapporto finale del progetto Interreg „Un passo nel geoturismo“ (12 luglio 2012).

 

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Dinastia d'artisti

 

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Eveline Widmer-Schlumpf

"Lei ci ha mostrato l’atelier utilizzato da Alberto Giacometti durante i suoi soggiorni a Stampa. Che luogo emozionante! Le bruciature di sigaretta sul pavimento fanno intuire con quale concentrazione lavorasse l’artista. Non tutti gli artisti della Bregaglia sono assurti a fama mondiale. Non vi è però dubbio che in Bregaglia alla cultura venga attribuito un grandissimo valore. Promuoverla, preservarla e renderla accessibile a un vasto pubblico costituisce un compito fondamentale e un grande merito. A nome del Governo desidero esprimerle i più sinceri ringraziamenti per l’indimenticabile visita. Questo ricordo ci ha accompagnato per l’intero viaggio."
Eveline Widmer-Schlumpf, Presidente della Confederazione, 24.7.12

Guarda il video della visita del Consiglio federale all'atelier Giacometti il 5 di luglio