ITDE
   
Text Size

Dinastia d'artisti

Il piccolo villaggio di Stampa è stato condizionato durante quasi 100 anni da una sorprendente famiglia. Nel corso di due generazioni, Giovanni, Augusto, Zaccaria, Alberto, Diego e Bruno Giacometti hanno trasportato il loro nome di famiglia nel mondo e con questo hanno resa famosa la Bregaglia. Ma l'attività artistica nella famiglia iniziò con Zaccaria Giacometti sen. maestro di disegno di Giovanni e di Augusto.

E anche se la loro attività li ha portati fino a Firenze, Zurigo e Parigi: per il loro ultimo riposo si sono ritrovatii nel cimitero di San Giorgio presso Borgonovo, in un lembo di terra tra il passo del Maloja e Chiavenna.

Il Centro Giacometti ricorderà le personalità di Stampa e darà loro dignità nella loro patria.

Zaccaria Giacometti sen.

Stampa 1859 - Stampa 1897

Insegnante, disegnatore


Giovanni Giacometti

Stampa 1868 - Glion 1933

Pittore

Augusto Giacometti

Stampa 1877 - Zurigo 1947

Pittore, artista del vetro

zaccaria150

Zaccaria Giacometti

Stampa 1893 - Zurigo 1970

Professore ordinario di diritto pubblico

Pubblicazione di Andreas Kley 2013

Alberto Giacometti

Borgonovo 1901 - Coira 1966

Disegnatore, pittore, scultore

Diego Giacometti

Borgonovo 1902 - Parigi 1985

Designer di oggetti d'arredamento

Bruno Giacometti

Stampa 1907 - Zollikon 2012

Architetto

 

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Dinastia d'artisti

 

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Roger Fayet

Stampa e la Bregaglia hanno rappresentato il punto di riferimento e di collegamento continuo fra quattro tra i più importanti artisti svizzeri: Giovanni, Augusto, Alberto e Diego Giacometti. Questa costellazione storica, con l’atelier ad oggi conservato e la collezione di tele nella Ciäsa Granda, offrono l’opportunità unica di presentare ad un largo pubblico l’opera bregagliotta di tutti e quattro questi artisti. L’Istituto svizzero di studi d’arte (SIK-ISEA) vede questa iniziativa con grande simpatia e si rallegra di sostenere dal punto di vista scientifico le attività per la realizzazione del Centro Giacometti.

Dr. Roger Fayet, direttore dell’Istituto svizzero di studi d’arte, Zurigo, 25.5.12