ITDE
   
Text Size

Attualità

Die Steine Albertos im Lichte der Psychoanalyse

Stampa, 16.7.18 / Matthias Oppermann - Arzt für Psychotherapeutische Medizin, Psychoanalytiker und Bildender Künstler – wird am kommenden 12. November im Rahmen der Reihe „Psychoanalytische Kunstbefragung“ in Berlin über „Giacometti und der unendliche Kampf um das Bild“ sprechen. Als Vorbereitung dazu besuchte er kürzlich Stampa. Dem Psychologen interessierten besonders die beiden Steine Albertos, die der Künstler in „Gestern Flugsand“ beschrieben hatte.

Leggi tutto: Die Steine Albertos im Lichte der Psychoanalyse

 

Ragazzi di Mapello all’opera con… Giacometti

Stampa, 6.7.18 / Otto giovani che frequentano la classe terza media, accompagnati dal parroco di Mapello (Bergamo), don Alessandro Nava, e da alcuni animatori hanno recentemente raccolto la sfida di scoprire l’Alta Engadina e la Bregaglia con la bicicletta. La tappa di venerdì 6 luglio li ha portati a Stampa, dove i ragazzi hanno visitato la mostra “Da ün Giacometti e l’altar”. È stata anche l’occasione per aprire un nuovo capitolo nelle attività del Centro Giacometti, quella del laboratorio creativo. In un vecchio fienile i ragazzi si sono infatti messi all’opera con l’argilla e il gesso creando delle proprie figure.

Leggi tutto: Ragazzi di Mapello all’opera con… Giacometti

   

Ricognizione fotografica nei luoghi di Giacometti

“Giacometti” è una ricognizione fotografica di Giuseppe Pagano in Val Bregaglia, nei luoghi di Alberto Giacometti. Entrato nel cimitero Di San Giorgio, fra Borgonovo e Stampa, l’autore ha scorto tanti sassetti deposti su una tomba, scoprendo così il luogo di sepoltura del grande artista.
“Che strano effetto produceva quel gesto tradizionale in un luogo dove tutto è pietra, modellata dall’uomo o dalla natura: i ponti, il greto del fiume, le rive, le case, gli enormi massi nel bosco: pietra ovunque, quasi in lotta con la vegetazione per la conquista dello spazio vitale.
Nel cinquantesimo della sua morte eccomi di nuovo nei luoghi della giovinezza di Giacometti, dove – già famoso – tornava comunque spesso.

Leggi tutto: Ricognizione fotografica nei luoghi di Giacometti

   

Le fotografie del concerto a San Pietro

Leggi tutto: Le fotografie del concerto a San Pietro

   

Centro Giacometti ospite del Musée Picasso di Parigi

Su invito dell’Ambasciata svizzera di Parigi, il presidente della Fondazione Centro Giacometti ha avuto l’opportunità l'11 giugno di presentare la famiglia d’artisti di Stampa nel Musée Picasso della capitale francese. La manifestazione naque dalla collaborazione con il fotografo Peter Knapp che, pochi mesi fa, ha presentato in collaborazione con Beat Stutzer un nuovo libro sui cinque 5 Giacometti. La conferenza di Peter Knapp e Marco Giacometti ebbe luogo in concomitanza con una mostra dedicata ai lavori realizzati da Diego Giacometti proprio per il Musée Picasso.
Vai alla manifestazione sul sito del museo Picasso

   

“Linea Centro Giacometti”: articoli del tutto speciali

Il 25 maggio 2018, in concomitanza con l’inaugurazione della mostra “Da ün Giacometti e l’altar”, il Centro Giacometti presenterà un’anteprima di un’ESCLUSIVA collezione che vuole portare nel mondo l’opera degli artisti Giacometti. Affacciandosi con una serie di foulard e sketch book, “Linea Centro Giacometti” mette in luce la filosofia di questa nuova collezione: raffinatezza, qualità di materiali e ricerca del colore, ispirandosi alle prestigiose opere di questi artisti di fama internazionale.

Leggi tutto: “Linea Centro Giacometti”: articoli del tutto speciali

   

I Persenico vivono nelle tele dei Giacometti



Stampa, 27 aprile 2018 / Simon Persenico ha tenuto il 27 aprile nella scuola Samarovan di Stampa una conferenza sulle famiglie Redolfi, Persenico, Derungs e Del Bondio. Una sessantina di partecipanti hanno seguito con particolare interesse i risultati di un lavoro durato 18 anni che Persenico ha pubblicato in un volume ricco di informazioni. "Le famiglie vengono e vanno, ma i Persenico vivranno nelle tele dei Giacometti", ha concluso l'autore che ha saputo catturare l'attenzione anche con storie di singole personalità delle famiglie dei suoi antenati.
Scarica la fotografia con i membri delle famiglie dei Persenico, Derungs e Del Bondio intervenuti alla serata Scarica la locandina

   

Virginia Marano ottiene un ambito stipendio

Berna, aprile 2018 / La neo-laureata storica dell'arte Virginia Marano di Pescara ha recentemente ottenuto dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca uno stipendio per un progetto di dottorato presso il Kunsthistorisches Institut dell'Università di Zurigo. Seguita dal professore Tristan Weddigen proseguirà, a partire dal mese di settembre di quest'anno, le sue analisi sull'opera di Alberto Giacometti in termini storico-filosofici. Noi di Stampa conosciamo la Marano per la conferenza da lei tenuta due anni or sono e siamo molto fieri di saperla vicina alla Bregaglia. Ringraziamo tutti coloro che l'hanno sostenuta fin qua e le auguriamo un buon inizio della sua nuova tappa professionale in Svizzera.

Leggi tutto: Virginia Marano ottiene un ambito stipendio

   

Simon Persenico parlerà dei suoi antenati bregagliotti

Stampa, 27 aprile 2018 / Si terrà venerdì 27 aprile nella scuola Samarovan di Stampa una conferenza in italiano  sulle famiglie Redolfi, Persenico, Derungs e Del Bondio. Il relatore sarà Simon Persenico, che fu medico in Bregaglia e che negli ultimi anni si è dedicato alla storia delle famiglie dei suoi antenati. Persenico ha recentemente pubblicato un volume ricco di informazioni su famiglie della Bregaglia. Avremo l’occasione di scoprire dei capitoli di eccezionale interesse per meglio comprendere le dinamiche genealogiche e sociali in Bregaglia nell’800 e nei primi del 900. L’entrata è libera. Scarica la locandina

   

Pagina 3 di 35

Da ün Giacometti e l'altar

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Alois Vinzens

Il Centro Giacometti a Stampa, uno dei pochi progetti culturali importanti ancora possibili nel Cantone dei Grigioni, ha una reale chance di sostegno da parte del fondo di contributi della BCG. È però importante che il progetto sia diretto in modo professionale e che anche la regione sostenga questo progetto.
Alois Vinzens, CEO della Banca Cantonale Grigione, Coira, 3.6.10