ITDE
   
Text Size

Attualità

Chi ha il coraggio di sostenere quest'iniziativa?

Stampa, gennaio 2017 / Nell'anno del suo abbandono quale curatore del museo Ciäsa Granda (nel 2008, dunque 9 anni fa), il dott. Remo Maurizio così si era espresso in merito alla valorizzazione degli artisti bregagliotti: "Il mio successore ha senz'altro un altro compito. Il controllo del museo è certo importante, ma il progetto di un Centro Giacometti va riconosciuto e valorizzato dalla popolazione. I nostri artisti hanno un grande valore culturale e sono importanti per l'avvenire della nostra Valle".

Leggi tutto: Chi ha il coraggio di sostenere quest'iniziativa?

 

Amici pubblicizzano Amici

Stampa, 22.12.2106 / L’anno commemorativo in onore di Alberto Giacometti, con le sue innumerevoli manifestazioni e i suoi momenti culminanti, sta ormai volgendo al termine. Molti visitatori da vicino e da lontano sono accorsi per partecipare all’evento culturale in Bregaglia, patria natia dei Giacometti. Il comitato degli Amici continuerà anche in futuro a sostenere attivamente, con nuovi impulsi, gli interessi del Centro Giacometti.

Leggi tutto: Amici pubblicizzano Amici

   

   

"Può darsi che ci vorranno ancora 20 anni"

Leggi l'intervista di Valerio Gerstlauer a Marco Giacometti nella Südostschweiz del 14 marzo 2018 (in tedesco)

   

Stampa: vicolo dedicato ad Alberto Giacometti

Anno commemorativo 2016 / Il Comune di Bregaglia quest’anno dedica una viuzza ad Alberto Giacometti. La “Gassa Alberto Giacometti” a Stampa è già iscritta nella mappa geografica geogr.ch del Cantone dei Grigioni. La notizia del vicolo dedicato a Giacometti cade nell’anno commemorativo 2016, a 50 anni dalla scomparsa dell’artista. Dopo la pubblicazione del progetto del Comune di Bregaglia di voler attribuire dei nomi alle varie strade e vie sul territorio comunale, la Fondazione Centro Giacometti aveva proposto al Municipio, nel febbraio del 2015, di dedicare una via, un vicolo, un ponte o una piazza ad Alberto Giacometti (1901-1966).

Leggi tutto: Stampa: vicolo dedicato ad Alberto Giacometti

   

Alberto Giacometti e Maurice Merleau-Ponty - Un dialogo sulla percezione

Il progetto editoriale di Lorella Scacco “Alberto Giacometti e Maurice Merleau-Ponty. Un dialogo sulla percezione” è il primo libro dedicato ad Alberto Giacometti che indaga e propone una lettura fenomenologica del suo operato artistico.
Il volume approfondisce per la prima volta lo scambio intellettuale avvenuto fra l’artista e il filosofo Merleau-Ponty a Parigi nel secondo dopoguerra, che fu già segnalato dallo studioso Reinhold Hohl: «Par un parallélisme étonnant, Merleau-Ponty travailla à son ouvrage principal, La Phénoménologie de la Perception, pendant ces mêmes années 1936-1945 au cours desquelles Giacometti, en tant que sculpteur, s’efforçait de découvrir l’image phénoménale de l’Autre ou d’un autre homme, telle qu’elle lui apparaissait à distance» (R. Hohl, Alberto Giacometti, Guilde du Livre, Losanna 1971, p.106).

Leggi tutto: Alberto Giacometti e Maurice Merleau-Ponty - Un dialogo sulla percezione

   

Kunsthaus di Zurigo: Una mostra fonte di gioia

Zurigo, 12 novembre 2016 / 53 amici del Centro Giacometti, quattro dei quali conoscenti personali di Alberto e Diego Giacometti originari della Val Bregaglia, hanno visitato la ricca e straordinaria esposizione su Alberto Giacometti in mostra attualmente al Kunsthaus di Zurigo. Nel suo discorso di saluto, il curatore della mostra Philippe Büttner ha affermato che questa mostra è fonte di grande gioia, opinione che sarebbe stata confermata dagli amici presenti. Maria Rigadis-Preiss di Düsseldorf ha infatti così commentato: „La nostra guida è stata incredibilmente meravigliosa! Ha condotto la visita con così grande amore, entusiasmo e competenza, che è stata una gioia essere lì presenti“.

Leggi tutto: Kunsthaus di Zurigo: Una mostra fonte di gioia

   

La strada del Muretto: nuovo progetto editoriale

Stampa e Maloja, dicembre 2016 / La Fondazione Centro Giacometti e la Fondazione Gaudenzio e Palmira Giovanoli lanciano un nuovo progetto editoriale della storica valtellinese Saveria Masa: il volume proposto riguarda un tema mai stato oggetto di pubblicazione sia sul fronte italiano che su quello elvetico, e cioè la storia del Muretto, un valico alpino tra la Valtellina e i Grigioni. Esso illustrerà e documenterà la storia di questa via di transito e commercio nel corso dei secoli, a partire dalle più antiche testimonianze preistoriche sino all’epoca contemporanea. Pur essendo impostato su un’ottica storica interregionale, il libro collocherà le vicende descritte nel contesto delle realtà locali delle valli interessate.

Leggi tutto: La strada del Muretto: nuovo progetto editoriale

   

Convegno sulle priorità gestionali delle selve castanili

Soglio, 22 ottobre 2016 / Il terzo convegno sulla castanicoltura organizzato in Val Bregaglia nell‘ambito del locale “Festival della Castagna” è stato dedicato all’importante tema della conservazione e del miglioramento del castagneto da frutto in ambiente sudalpino.
Nella prima parte riservata alle relazioni degli specialisti, Luigi Corfù partendo dalle vicende storiche che hanno portato alla suddivisione e organizzazione del territorio tra i vari comuni ha illustrato l’origine della gestione e della distribuzione attuale delle selve castanili, che ha radici nei tempi passati e che hanno influenzato sia l’organizzazione politica che i ritmi di vita delle popolazioni locali vista la loro netta dipendenza dai prodotti del castagneto.

Leggi tutto: Convegno sulle priorità gestionali delle selve castanili

   

Pagina 11 di 38

Da ün Giacometti e l'altar

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Christoph Beat Graber

Penso che il vostro progetto potrebbe contribuire in modo consistente ad attirare in Bregaglia un tipo di turismo che si addice alla valle e che sostiene uno sviluppo sostenibile.
Prof. Dr. jur. Christoph Beat Graber, direttore del Gruppo di ricerca sul diritto di comunicazione e arte della Facoltà di scienze giuridiche dell’Università di Lucerna, 18 luglio 2011