ITDE

Attualità

Addio, caro vecchio sito del Centro Giacometti

Stampa e Li Curt, fine febbraio 2024 / Una preziosa abitudine digitale termina dopo quasi 15 anni di attività: a fine febbraio 2024 il vecchio sito del Centro Giacometti deve essere tolto dal servizio. Sin dal 2010 gli Amici del Centro Giacometti e la Fondazione Centro Giacometti hanno trasmesso buona parte delle loro informazioni attraverso il sito che ha totalizzato 957 diversi contributi, in buona parte legati a delle attualità. Nell’archivio erano contenuti anche articoli di giornali che parlavano delle attività del Centro e statements di persone che hanno voluto esprimersi in suo favore. Il Centro Giacometti ringrazia il team di ecomunicare.ch sagl per la preziosa collaborazione e il sostegno.

Leggi tutto: Addio, caro vecchio sito del Centro Giacometti

 

Bündner Kunstmuseum: Stefan Kunz im Gespräch mit Marco Giacometti

Im Rahmen der derzeit laufenden Augusto-Giacometti-Ausstellung im Bündner Kunstmuseum trifft dessen Direktor Stefan Kunz am 7. März 2024 um 19.00 Uhr den Biografen Marco Giacometti im Gespräch. Es wird um das Leben des Künstlers gehen und um einige seiner vielen Besonderheiten, etwa um die Finanzierung seiner langjährigen, zielgerichteten Ausbildung in Zürich und Paris, um die Beziehungen zu seinen Künstlerkollegen in der eigenen Familie und um den Bezug zu Chur und zu Graubünden allgemein. Marco Giacometti veröffentlichte im Jahr 2022 die Ergebnisse seiner archivarischen Recherchen in der Biografie «Augusto Giacometti - In einem förmlichen Farbentaumel». Im Vorfeld des Gesprächs führt Stefan Kunz ab 18.00 durch die Ausstellung (eine Aufgabe, die ursprünglich Marco Giacometti zugewiesen worden war). Zur Anmeldung

   

Andreas Kley spiega il costituzionalista Zaccaria Giacometti

Il 21 febbraio 2024 alle ore 20:00 Andreas Kley terrà una conferenza su Zaccaria Giacometti nel Salone Giacometti di Stampa. Kley, professore di diritto pubblico e diritto costituzionale all'Università di Zurigo, è un esperto di Giacometti visto che ha pubblicato una sua biografia in tedesco e italiano. In esso Kley ripercorre i rapporti del giurista con la famiglia Giacometti e descrive dettagliatamente il suo periodo formativo e professionale, in particolare anche le pubblicazioni, le perizie giuridiche e la supervisione dei suoi dottorandi. Di particolare interesse sarà la questione del ruolo che ricopre ancora oggi l'insegnamento di Giacometti, ad esempio in relazione alla cosiddetta "legge d'emergenza", più volte attivata negli ultimi anni dal Consiglio federale. La Fondazione Centro Giacometti sarà interessata anche alla questione di come l'insegnamento e il pensiero di Zaccaria Giacometti possano essere divulgati a un pubblico più ampio.
L'ingresso alla conferenza è gratuito. La conferenza si svolge in lingua tedesca, con delle traduzioni riassuntive in italiano.

   

Aargauer Kunsthaus und Bündner Kunstmuseum zeigen Augusto Giacometti

Die Ausstellung «Augusto Giacometti. Freiheit/Auftrag» im Aargauer Kunsthaus zeigt Werke des Künstlers aus der berühmten Künstler-Dynastie und geht auf die Rolle des Bündners als Kulturpolitiker ein. Entstanden ist die Aarauer Ausstellung in Zusammenarbeit mit dem Schweizerischen Institut für Kunstwissenschaft (SIK-ISEA) in Zürich, Grundlage ist der vom SIK-ISEA im Herbst 2023 veröffentlichte Katalog, der erstmals das gesamte malerische Oeuvre Giacomettis" mit 560 Werken systematisch erfasste. Die Kuratoren Katharina Ammann sowie Michael Egli und Denise Frey rücken auch Giacomettis Auftragswerk in den Fokus. Ziel der Ausstellung ist es, Augusto Giacomettis Werk einer breiten Öffentlichkeit zugänglich zu machen und gleichzeitig seine Bedeutung für die Schweizer Kunst wissenschaftlich zu würdigen. Geprägt hat er diese unter anderem als Präsident der Eidgenössischen Kunstkommission. Die Ausstellung «Augusto Giacometti. Freiheit/Auftrag» im Aargauer Kunsthaus ist vom 27. Januar bis 20. Mai zu sehen.
Link zur Ausstellung Artikel von Anna Raymann vom 26. Januar 2024 herunterladen

Leggi tutto: Aargauer Kunsthaus und Bündner Kunstmuseum zeigen Augusto Giacometti

   

   

Film "Wir bauen auf" e "Al maestro Gaudenzio Giovanoli"

Nel 1936 Coop produsse il film pubblicitario "Wir bauen auf" (Noi costruiamo) sul ruolo delle cooperative nella commercializzazione dei prodotti agricoli locali. Gaudenzio Giovanoli di Maloja ebbe un ruolo centrale nel film. Il Centro Giacometti proietterà questi due film nel salone a Stampa mercoledì 10 gennaio 2024 alle ore 20.00.

Leggi tutto: Film "Wir bauen auf" e "Al maestro Gaudenzio Giovanoli"

   

Grande festa per Augusto a Zurigo

Zurigo, 16.11.23 / L’Istituto svizzero di studi d’arte (SIK-ISEA) lo scorso 16 novembre ha presentato il Catalogue raisonné di Augusto Giacometti (1877-1947). Tabea Schindler ho salutato il folto pubblico presente e ha porto i ringraziamenti alle innumerevoli persone e istituzioni coinvolte nel progetto iniziato nel 2018. Presenti tutti gli attori principali: il direttore del progetto Michael Egli, che con gli altri autori principali Beat Stutzer e Denise Frey ha curato i testi di varia impostazione. Non poteva mancare Katharina Amman, che aveva partecipato alla partenza del progetto in veste di co-direttrice e che oggi è a capo del Museo d’arte di Argovia, che a fine gennaio inaugurerà una grande mostra su Augusto Giacometti. La manifestazione è stata accompagnata da una performance di Noëlle-Anne Darbellay al violino.

Leggi tutto: Grande festa per Augusto a Zurigo

   

Determinata la commissione della cultura del Comune di Bregaglia

Vicosoprano, 26 ottobre 2023 / Nel corso dell’assemblea tenutasi questa sera, il municipale Jon Bischoff ha comunicato il nominativo della neoeletta commissione della cultura del Comune di Bregaglia. Oltre al suo presidente, il municipale stesso, fanno parte di questo gremio: Annalisa Crüzer, Jakob de Salis, Marco Ambrosino e la dottoressa Virginia Marano. La Fondazione Centro Giacometti si congratula con tutti i membri di questa importante commissione e augura loro un proficuo lavoro.

Leggi tutto: Determinata la commissione della cultura del Comune di Bregaglia

   

Itala Vivan ospite di «Florio vive 2023»

L’edizione di «Florio vive» di quest’anno è dedicata agli incontri. Incontri che si fanno lungo il percorso della vita, che contribuiscono a definire chi siamo e cosa diventeremo. Incontri con persone, luoghi, situazioni.
Sabato 28 ottobre alle ore 17.00 a Soglio presso l’Hotel La Soglina incontreremo Itala Vivan, la quale proporrà la conversazione: Nella cultura della Val Bregaglia di oggi: quali sono le tracce della Riforma?
Itala Vivan è professoressa ordinaria all'Università degli Studi di Milano, già docente di Studi Culturali e Postcoloniali alla Facoltà di Scienze Politiche. Autrice di numerose pubblicazioni. In anni recenti ha studiato la funzione culturale dei musei contemporanei e prodotto una serie di saggi critici sull'argomento. Itala Vivan conosce la Bregaglia da molti anni e fa parte del comitato dell’associazione Amici del Centro Giacometti
www.florio-soglio.ch

   

Pagina 1 di 47

Biografia Augusto

Storia del Muretto

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Dinastia d'artisti

 

Giacometti Art Walk

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Mario Negri

Qualcosa della sua valle, dei suoi monti, i dirupi del Piz Duan, le spaccature fendenti del Sciora, è rimasto come segno indelebile nelle sue sculture. Lo scabro, il roccioso, il ferrigno, l'impervio, il solenne, il disadorno, il solitario, il selvaggio sono rimasti in lui come radici che affondano nella sua terra.
Mario Negri, 1966