ITDE
   
Text Size

I volti di Soshana e Giacometti: la vernice della mostra

Stampa, 3.7.21 / Una cinquantina di persone ha assistito oggi all’inaugurazione della mostra dedicata alla pittrice viennese Soshana (1927-2015) e al suo incontro con Alberto Giacometti. Hanno onorato l’evento con la loro presenza il Consigliere di Stato Jon Domenic Parolini, il Gran Consigliere Maurizio Michael e il Sindaco del Comune di Bregaglia Fernando Giovanoli, accompagnato dall’Assessore alla cultura Jon Bischoff. Il figlio dell’artista, Amos Schueller, ha messo a disposizione del Centro Giacometti 36 opere esposte nel salone di Stampa e ha ricordato momenti salienti della vita della madre.

La curatrice della mostra, Virginia Marano, ha introdotto il concetto museale presentato in tre gruppi di opere in un ambiente allestito dagli architetti Alder Clavuot Nunzi di Soglio. Si possono vedere, oltre alle opere e ad una serie di fotografie e documenti, anche dei cimeli come il poncho di Soshana, una giacca di Giacometti e lo sgabello di Giovanni e Alberto Giacometti, un prestito di ahlers collection. Un prezioso film di Werner Müller (tedesco/inglese) che documenta la vita di Soshana permette al visitatore di leggere meglio il messaggio che ci ha lasciato Soshana, una donna che ha deciso di seguire il suo istinto di pittrice e di viaggiare nel mondo, pagando questa sua scelta con una permanente solitudine.

Ascolta il servizio di Stefano Barbusca Grigioni Sera sulla RSI del 5.7.21 (dal minuto 6:23)

Vai alla pagina della mostra

Stampa della guida alla mostra a cura della Tipografia Crüzer, Stampa

Servizio fotografico di Bruno Bricalli, Bondo

Biografia Augusto

Storia del Muretto

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Dinastia d'artisti

 

Giacometti Art Walk

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

ecomunicare 170

 

Statements

Claudia Demel

Parto dal presupponsto che l’opera dei Giacometti possa essere compresa unicamente cercando lo scambio con gli artisti stessi. E questa ricerca ci porta necessariamente in Bregaglia e a Stampa quale luogo d’incessante ispirazione ed attaccamento.
Rendiamo dunque possibile questo viaggio attraverso la triade della famiglia d’artisti Giacometti composta da opera - personalità - luogo di lavoro a tutti coloro che vogliono intraprendere questo affascinante percorso. Accendiamo la stella di Stampa. Aiuterò molto volentieri.

Claudia Demel, Basilea, interessata all'arte e giornalista di settore