ITDE

È scomparso Ottorino Villatora

Stampa, 11.4.21 / Ottorino Villatora, classe 1928, profondo conoscitore di Augusto Giacometti, si è spento il primo ottobre del 2020. Per sua volontà i funerali sono avvenuti in un cerchio stretto di parenti e amici. La sua urna si trova al cimitero di Lugano. Nelle sue volontà ha voluto che si leggessero le sue “ultime parole” scritte nel maggio del 1996. Questo suo messaggio e l’omaggio del figlio Claudio Felix Villatora si trovano su www.villatora.ch


Ricordiamo con grande rispetto e ammirazione l’autore, il critico e l’artista Ottorino Villatora anche in Bregaglia. Per la preparazione del suo volume “Augusto Giacometti – L’uomo e il colore” uscito nel 1997 aveva visitato i luoghi natali del pittore e incontrato membri della famiglia che in quegli anni ancora vivevano: Luciano Giacometti e Marta Giacometti-Dolfi.
Aveva in seguito pubblicato interventi critici su Augusto e permesso al Centro Giacometti di usare i suoi testi per scrivere una breve biografia su Augusto pubblicata nel 2014 in “Die Giacomettis – Eine Künstlerdynastie”. Villatora riteneva Augusto il più internazionale dei Giacometti. È un vero peccato che non ha potuto ricevere la biografia su Augusto che stiamo preparando e per la quale abbiamo usato la sua trascrizione del diario di Augusto. Ricordiamo i momenti passati con lui a casa sua a Lugano, e inviamo alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

Marco Giacometti, Presidente del Centro Giacometti

 

Ottorino Villatora (1928-2020) insieme a Marta Giacometti-Dolfi (1936-2000) e Luciano Giacometti (1934-2014) a Coira, ca. 1997

Biografia Augusto

Storia del Muretto

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Dinastia d'artisti

 

Giacometti Art Walk

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Sacha Zala

La Pro Grigioni Italiano non può che complimentarsi per l’iniziativa di creare un centro atto a valorizzare gli artisti Giacometti e quindi rafforzare la promozione della cultura grigionitaliana.
dr. Sacha Zala, Presidente Pgi, Coira, 4.3.10