ITDE
   
Text Size

Giacometti Art Walk viene sincronizzato in tedesco

Monaco, ottobre 2017 / Dopo che Giacometti Art Walk® è stato disponibile per due anni unicamente in italiano si stanno ora svolgendo a pieno regime i lavori per la realizzazione della versione tedesca dell'innovativo videoguide. La traduzione in tedesco dei testi è stata a cura di Martina Tuena che è domiciliata a Poschiavo. A Monaco vengono attualmente sincronizzati da parte di attori professionisti i trailer e i video. Giacometti Art Walk® sarà così a disposizione per l'inizio della prossima stagione estiva.


I lavori di sincronizzazione di Giacometti Art Walk® sono coordinati dagli autori Andrea Fenoglio e Diego Mometti. La sincronizzazione vera e propria ha luogo negli studi di della ditta Bavaria Synchron GmbH a Monaco di Baviera sotto la regia di Johannes Keller. La voce narrante è quella di Andreas Neumann. Una buona scelta per la voce di Alberto Giacometti è Erich Ludwig: il „nostro Alberto“, messo in scena egregiamente da un eccezionale Federico Basso, sta dunque imparando a parlare tedesco, mentre Augusto (Jean Martin Moncero) parlerà in tedesco con la voce di Berno von Cramm.
Seguiranno i lavori presso la ditta ecomunicare.ch onde realizzare il sito internet in tedesco e caricare i files sul server.

Siamo estremamente felici di poter realizzare questo prezioso passo: finalmente saremo in grado di publicizzare a livello internazionale, assieme a Bregaglia Engadin Turismo, l'app Giacometti Art Walk®. Ringraziamo i sostenitori che ci permettono di realizzare la versione in tedesco, vale a dire la Boner Stiftung für Kunst und Kultur, Graubünden Hike, il Comune di Bregaglia e la Banca Cantonale Grigione.

Marco Giacometti, Presidente della Fondazione Centro Giacometti

Foto (Bavaria Synchron GmbH): Il regista Johannes Keller (a sin.) e l'ingeniere del suono Christian Zajac durante i lavori per la sincronizzazione di Giacometti Art Walk®

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Dinastia d'artisti

 

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di

 

Membri

 

Statements

Mario Negri

Qualcosa della sua valle, dei suoi monti, i dirupi del Piz Duan, le spaccature fendenti del Sciora, è rimasto come segno indelebile nelle sue sculture. Lo scabro, il roccioso, il ferrigno, l'impervio, il solenne, il disadorno, il solitario, il selvaggio sono rimasti in lui come radici che affondano nella sua terra.
Mario Negri, 1966