ITDE
   
Text Size

Giacometti Art Walk: il Centro Giacometti ora esiste!

Stampa, 14 maggio 2016 / È stata presentata e testata oggi dal pubblico accorso per la vernice di Giacometti Art Walk, il frutto di un lavoro di documentazione iniziato nel 2011, realizzato da un team affiatato di specialisti di vari settori. Una video-guida che può sembrare costosa per chi non considera la qualità delle informazioni raccolte, la durata e la complessità del progetto e la mole di lavoro necessaria alla sua produzione. Ma che offre agli escursionisti che visitano la Bregaglia uno strumento incredibilmente innovativo, attrattivo e flessibile nel suo uso, che mira a sviluppare il territorio.
Con Giacometti Art Walk è stato aperto un nuovo capitolo nella divulgazione della storia dell’arte, un’applicazione creata da gente di montagna capace di valorizzare patrimoni culturali e storici di aree periferiche. L'operatività di Giacometti Art Walk rende oramai reale l'esistenza del Centro Giacometti.
Vai al sito di Giacometti Art Walk
Guarda il servizio di Sergio Raselli al Quotidiano del 15 maggio 2016   
Ascolta il servizio di Violanta Rominger alla Radio Rumantscha del 17 maggio 2016

Da oggi, infatti, il Centro Giacometti e la Bregaglia dispongono di un'offerta culturale permanente a disposizione degli amanti dell'arte giacomettiana. Le persone che hanno voglia di recarsi in Bregaglia alla scoperta della terra delle origini degli artisti della famiglia Giacometti avranno oramai a disposizione uno strumento informativo liberamente fruibile a seconda delle proprie disponibilità, indipendente da orari di apertura di musei. Niente code e affollamenti dunque, per fare esperienza di un paesaggio incredibilmente tranquillo e maestoso legato ad artisti di fama mondiale.

Sono intervenuti Rosita Fasciati, assessore alla cultura del Comune di Bregaglia, Marco Giacometti, presidente della Fondazione Centro Giacometti e produttore esecutivo di Giacometti Art Walk, Danilo Nussio di ecomunicare.ch e gli autori Andrea Fenoglio e Diego Mometti. La vernice dell’app è stata arricchita dalla presenza di diversi membri dei team coinvolti, da testimoni e comparse bregagliotte e di attori. Il ringraziamento è andato a tutte le persone che hanno creduto nel progetto e che hanno contribuito alla sua realizzazione, in particolar modo anche ai partner e agli sponsor.
I partecipanti hanno in seguito testato il funzionamento dell’app camminando lungo cinque circuiti all’aria aperta situati tra Sils e Chiavenna.



I partecipanti alla discussione svolta alla fine della manifestazione sono stati concordi nell’affermare il sicuro funzionamento e il facile utilizzo dell’applicazione, anche se la luminosità dell’ambiente può compromettere la leggibilità dello screen. Sono emersi dei punti che potranno portare al perfezionamento di Giacometti Art Walk, ad esempio la proposta di creare file audio che presentino i contenuti storico-artistici di Giacometti Art Walk per renderli fruibili più comodamente.
Si è in particolare anche ricordata la necessità di procedere con la realizzazione delle versioni in tedesco ed in inglese e di investire nella comunicazione per raggiungere direttamente associazioni di categoria (ad es. club alpini, scuole, associazioni di musei, agenzie di viaggio e altri). Un'altra proposta è stata quella di mettere in un circuito reale Giacometti Art Walk con strutture ricettive del territorio capaci di accogliere e soddisfare le esigenze di persone e gruppi che intendono fruire di questa offerta culturale. I visitatori della Bregaglia si attendono infatti non solo preziose offerte culturali, ma anche ristorazioni adeguate. 

Alcuni momenti del work-shop coordinato da Diego Mometti:

Foto di Natalya Giacometti, Ivan Piani e Andreas Kley

Biografia Augusto

Storia del Muretto

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Dinastia d'artisti

 

Giacometti Art Walk

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Eberhard W. Kornfeld

Ringrazio per l'accompagnamento in occasione della nostra visita a Stampa. Per noi la giornata è stata una grande esperienza. Il vostro concetto per il memoriale suona bene e si lascia, spero, realizzare.
Dr. Eberhard W. Kornfeld, Bern, 10.8.13