ITDE
   
Text Size

Giacometti Art Walk: innovativa guida digitale per escursionisti

Inaugurazione di Giacometti Art Walk:
sabato, 14 maggio 2016, Stampa, Salone Piz Duan, dalle ore 11.00
Scarica la locandina

Gli alberghi e i ristoranti in Bregaglia sono alla ricerca di nuovi clienti. Ma non bastano delle manifestazioni culturali per incrementare il turismo nella nostra valle. Servono delle nuove offerte permanenti disponibili in qualsiasi giorno e ora, a seconda dei gusti degli ospiti. Con una nuova offerta culturale, Giacometti Art Walk, la Fondazione Centro Giacometti vuole rendere più attrattiva la nostra regione per gli escursionisti interessati alla cultura. Gli autori del videoguide sono Andrea Fenoglio e Diego Mometti.

L’applicazione per smartphones “Giacometti Art Walk” offrirà ai turisti l’opportunità di scoprire, camminando, un mondo “virtuale” capace di narrare in maniera attrattiva la storia del territorio: luoghi vissuti e paesaggi dipinti dagli artisti della famiglia Giacometti, tra Sils in Engadina e Chiavenna, saranno scaricabili sul proprio smartphone a mo’ di guida audiovisiva per l’uso all’aperto. Sono terminate le riprese per i film di finzione e le interviste. Si tratta ora di trovare i restanti fondi necessari per completare l’applicazione che sarà pronta per l'anno commemorativo 2016.

“La finzione cinematografica a servizio di un'app innovativa tutta incentrata sul racconto di una valle montana e dei suoi artisti di fama mondiale. Questa operazione renderà riconoscibile l'app del Centro Giacometti nel panorama delle offerte turistico-culturali legate all'utilizzo di nuove tecnologie, offrendo nuove possibilità di sviluppo all'intero territorio.”

In questo modo, i documentaristi cinematografici Andrea Fenoglio e Diego Mometti caratterizzano il loro progetto artistico per l’applicazione “Giacometti Art Walk”. Arrivano da tre anni di lavoro di ricerca che li ha portati a conoscere storie inedite che saranno raccontate ai futuri visitatori interessati agli artisti Giacometti e alla loro terra di origine; un tesoro che appartiene solo alla Val Bregaglia. L’applicazione "Giacometti Art Walk" svelerà questo lavoro.


La base per l'elaborazione dei percorsi tematici per l'app "Giacometti Art Walk": l'abbinamento di eventi e opere con i luoghi. In quest'immagine il database per  Stampa

Raccontare storie agli escursionisti
L'app "Giacometti Art Walk", pensata per essere fruita su smartphone e tablet, darà la possibilità di scoprire la vita e l’opera degli artisti, collocandole all’interno del loro contesto naturale, sociale, economico e storico. L’App guiderà i visitatori attraverso dei percorsi che corrisponderanno ai sentieri della valle. Il visitatore, seguendo i sentieri, riceverà automaticamente sul proprio smartphone o tablet, dei contenuti multimediali che si susseguiranno in una narrazione tematica fluida e continua.

I contenuti multimediali conterranno storie incentrate sulla vita e sull’opera degli artisti e storie della valle. I contenuti distintivi dell’App saranno dei brevi episodi in forma di finzione che faranno rivivere momenti della vita degli artisti e della valle come se avvenissero davanti agli occhi degli spettatori. Degli attori impersoneranno gli artisti Giacometti portando il visitatore nel passato della Bregaglia. Il visitatore potrà dunque vivere l'emozione di un viaggio nel tempo entrando nello spazio vitale degli artisti. Camminando lungo i sentieri della Bregaglia, userà delle cuffie collegate allo smartphone o al tablet, cosicché l'immersione nel racconto sarà totale; l'utilizzo della finzione cinematografica, adattata ai piccoli schermi di questi device, esalterà lo spirito innovativo dell'opera in un campo ancora poco esplorato. Per questo motivo l'operazione potrà essere ben riconoscibile nel panorama delle offerte turistico-culturali legate all'utilizzo di nuove tecnologie.




Arte del racconto e moderna tecnologia

I contenuti di finzione si intrecceranno a testimonianze audiovisive degli abitanti della valle che racconteranno aneddoti inediti riguardanti gli artisti e la Bregaglia. Inoltre, il visitatore, potrà usufruire dei commenti storico-artistici audio sulle immagini dei quadri (la visualizzazione delle opere degli artisti sarà fatta direttamente nel luogo dove sono state eseguite). Infine, l'applicazione fornirà al visitatore, delle infografiche che lo aiuteranno ad orientarsi meglio nei vari percorsi.


Un momento del lavoro di documentazione di Andrea Fenoglio e Diego Mometti a Stampa

Quindi il visitatore vedrà e sentirà gli avvenimenti narrati come accaduti realmente nei luoghi che sta attraversando, associando il viaggio nello spazio al viaggio nel tempo. Questo primo strumento di visita “virtuale” del territorio vuole fornire una possibilità turistica alla Bregaglia nell’utilizzare in maniera innovativa le potenzialità inespresse delle proprie radici storiche, culturali e artistiche.

Gli spazi museali diffusi sul territorio, previsti per una seconda fase di realizzazione del progetto, approfondiranno i contenuti trasmessi nell’applicazione, in modo complementare, ampliandone la transmedialità, (con installazioni multimediali, meccaniche, interattive) e andranno a completare la narrazione legata agli artisti e alla loro terra di origine. "Giacometti Art Walk" è dunque il primo tassello di una grande opera multimediale che coinvolgerà l’intero territorio offrendo nuove possibilità di sviluppo.

Funzionamento dell’ App Giacometti Art Walk:

  • L’App aggiorna costantemente la posizione del visitatore verificando le sue coordinate GPS
  • L’App riconosce che il visitatore è in prossimità di un luogo di interesse per la storia degli artisti Giacometti e della loro terra di origine
  • L’App mostra sul device del visitatore il contenuto multimediale corrispondente alla zona di interesse, sia esso un video, una galleria di fotografie con commento, una infografica o un breve testo associato a un’opera.


Cinque percorsi tematici attraversano la val Bregaglia
In corrispondenza con il 50ennale della morte di Alberto Giacometti sono programmati 5 percorsi tematici che si inoltrano in tutta la valle Bregaglia congiungendo i maggiori capoluoghi di valle da Castasegna a Maloja, sconfinando in Italia, a Chiavenna e in alta Engadina fino a Sils. I 5 percorsi sono stati concepiti tutti per un pubblico di escursionisti amatoriali, hanno una durata variabile dalle 4 alle 2 ore, sono collegati tra loro, le partenze e gli arrivi sono tutte facilmente accessibili e collegate dai mezzi pubblici.  

I percorsi del “Giacometti Art Walk”:

  • Chiavenna: Attraverso la città frontaliera scoprendo episodi cruciali della vita di Alberto Giacometti che lo legano alle famiglie Corbetta e Rizzi e al critico e scultore lombardo Mario Negri.
  • La famiglia:Tra i villaggi di Stampa e Coltura toccando i luoghi natii degli artisti Giacometti, svelando particolari inediti della loro vita in Bregaglia, facendo risaltare l’importanza del rapporto tra gli artisti, i loro legami famigliari e la cultura della valle.
  • La vita e la morte: La forza creativa e la vitalità intellettuale degli artisti, l’immortalità della loro arte, viene messa a confronto con i momenti luttuosi che, negli anni, li hanno raccolti nello stesso luogo di quiete.
  • Maloja: Un viaggio nei paesaggi che circondano la residenza estiva degli artisti con un approfondimento sulle svolte creative che, per alcuni anni, l’hanno resa protagonista tanto quanto Stampa.
  • Il lago: Costeggiando il lago di Sils - Maloja alla scoperta di un microclima unico che ha visto l’incontro tra grandi intellettuali dell ‘800 e del ‘900 e una cultura montanara particolare.

 




La Fondazione Centro Giacometti cerca ulteriore sostegno

Per la realizzazione e operatività dell’innovativa e attrattiva offerta culturale mancano 35'000 CHF, e anche per l'allargamento dell'offerta cerchiamo ulteriori partner (al 15.2.16).
La realizzazione artistica è a cura di Andrea Fenoglio e Diego Mometti, mentre la parte tecnica è curata da Ecomunicare.

Hanno fin’ora contribuito al finanziamento di “Giacometti Art Walk”:

logo bregaglia

logo ewz
logo vonroll casting
logo swisslos





logo ecomunicare


logo waldvogel

logo stiftung

 

Partner:

La Fondazione Centro Giacometti è a disposizione per fornire ulteriori informazioni.
Contatto: clicca QUI

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Claudia Demel

Parto dal presupponsto che l’opera dei Giacometti possa essere compresa unicamente cercando lo scambio con gli artisti stessi. E questa ricerca ci porta necessariamente in Bregaglia e a Stampa quale luogo d’incessante ispirazione ed attaccamento.
Rendiamo dunque possibile questo viaggio attraverso la triade della famiglia d’artisti Giacometti composta da opera - personalità - luogo di lavoro a tutti coloro che vogliono intraprendere questo affascinante percorso. Accendiamo la stella di Stampa. Aiuterò molto volentieri.

Claudia Demel, Basilea, interessata all'arte e giornalista di settore