ITDE
   
Text Size

Milano illuminata dall'arte bregagliotta

Milano, 6 dicembre 2014 / Il viaggio organizzato dagli Amici del Centro Giacometti ha portato 56 persone a Milano in due eccezionali mostre di artisti bregagliotti: uno di origine, Alberto Giacometti, alla Galleria d'arte moderna, l'altro di adozione, Giovanni Segantini, a Palazzo Reale. Le visite guidate si sono svolte nelle due lingue italiano e tedesco. Dora Lardelli, la vincitrice del premio di Terra Grischuna 2014, ha curato la guida in tedesco a Palazzo Reale. Guarda le foto del viaggio culturale.

 

 

Il gruppo in visita alle mostre di Milano davanti alla Galleria d'arte moderna il 6 dicembre 2014: persone provenienti dalla Svizzera, dall'Italia e dalla Germania

Scarica la foto di gruppo ad alta risoluzione

Una sala della Galleria d'arte moderna con opere di Alberto Giacometti (c) Galleria d'arte Moderna / Succession Giacometti

 

Parte del gruppo nello Swiss Corner con i diorami segantiniani che rappresentano panorami bregagliotti ed engadinesi

Marco, Guido e Gianni si sentono quasi in
Bregaglia...
Natasha e Maria sulle scale dell'Accademia di Brera
dove studiò Giovanni Segantini

Il cortile dell'Accademia delle Belle Arti a Milano, Brera

 

Due momenti nella retrospettiva di Giovanni Segantini a Palazzo Reale

 



Da ün Giacometti e l'altar

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Guido L. Luzzatto

Cosa potrebbe essere più gradevole, per la gente che ama l'arte in funzione della vita umana, che la visita di quelle abitazioni che non si sono trasformate in luoghi di memoria morti, ma che hanno conservato l'ambiente della vita dell'artista e che sono restate così come quando il pittore vi entrava e vi usciva?
Guido L. Luzzatto, in un articolo nella "Neue Bündner Zeitung" del 20 luglio 1954 intitolato "Visita nella casa nativa di Giovanni Giacometti"