ITDE
   
Text Size

Iniziati i lavori di redazione del nuovo Programma Interreg 2014-2020

Lecco, 30.1.14 / Al fine di individuare le azioni da finanziare nell’ambito del quadro strategico delineato dalla Commissione Europea, la direzione della Struttura di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Svizzera ha raccolto indicazioni e suggerimenti da parte dei principali attori locali in un incontro tenutosi a Lecco lo scorso 30 gennaio. Presenti anche rappresentanti del Centro Giacometti e dei potenziali partner dalla Valmalenco e dalla Valmàsino.



“Un tempo eravamo dei vicini…”, quando gli scambi tra le genti della Bregaglia, della Valmalenco e della Valmàsino avvenivano lungo le vie in alta quota. Sono proprio i secolari rapporti sociali ed economici tra valli e popolazioni confinanti ad interessare, con particolare riguardo alla morfologia del territorio e ai risvolti geoturistici.

Nell’intervento al tavolo di coordinamento “Cultura e ambiente” si sono fatti presenti gli obiettivi del previsto programma e le caratteristiche storico-culturali che accomunano le nostre aree. “È stato importante comunicare il progetto in questa sede” dice Maurizio Michael, delegato del Comune di Bregaglia ai progetti Interreg.

Un primo scambio sul tema in Bregaglia avverrà sabato 12 aprile nell’ambito del Festival dell’arte 2014. Saluteremo a Stampa i relatori Saveria Masa, storica e coordinatrice dell’Ecomuseo della Valmalenco, e Michele Comi, geologo e guida alpina nella Valmalenco.
Moderatore della serata sarà Maurizio Zucchi.

Marco Giacometti, Presidente della Fondazione Centro Giacometti

 

Da ün Giacometti e l'altar

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Alois Vinzens

Il Centro Giacometti a Stampa, uno dei pochi progetti culturali importanti ancora possibili nel Cantone dei Grigioni, ha una reale chance di sostegno da parte del fondo di contributi della BCG. È però importante che il progetto sia diretto in modo professionale e che anche la regione sostenga questo progetto.
Alois Vinzens, CEO della Banca Cantonale Grigione, Coira, 3.6.10