ITDE
   
Text Size

È nata la Fondazione Centro Giacometti



Stampa, 18.1.13 / In presenza del notaio di circolo, signor Marco Ranzoni, due rappresentanti del consiglio della Fondazione Centro Giacometti hanno firmato lo scorso 14 gennaio a Maloja l’atto costitutivo dell’omonima fondazione (foto, da sin. a destra: Urs Schildknecht, Marco Ranzoni, Marco Giacometti). L’iscrizione nel registro di Commercio dei Grigioni è avvenuta il 15 gennaio 2013. La neo-costituita fondazione ha ripreso il testimone dagli Amici del Centro Giacometti e si occuperà ora della pianificazione, della realizzazione e della gestione della futura offerta culturale. Sono parte integrante dei lavori anche la raccolta e la preparazione dei contenuti in vista della loro presentazione nel futuro centro di accoglienza in Bregaglia.

Il Centro Giacometti è un’istituzione di utilità pubblica permanente aperta al pubblico che sarà inaugurata nel 2016 in occasione della commemorazione del cinquantesimo dalla scomparsa dell’artista Alberto Giacometti. La fondazione non persegue scopo di lucro e rispetta le condizioni per l’esenzione dalle imposizioni fiscali; i contributi in favore della fondazione da parte dei sostenitori del progetto potranno dunque essere detratti dalle imposte.

Una fondazione per la documentazione e la divulgazione culturale
Dal punto di vista dei contenuti, la Fondazione Centro Giacometti raccoglie, conserva, esamina, comunica ed espone patrimoni materiali e immateriali per motivi di studio, di formazione e di svago. Il Centro Giacometti promuove la comprensione dell’opera delle personalità della famiglia Giacometti fornendo una nuova chiave d’interpretazione. S’interessa inoltre dei fattori che hanno contribuito a plasmare l’immaginario degli artisti in Bregaglia facendone un elemento chiave di uno dei sentieri tematici.
La Fondazione persegue un approccio alla vita e all’opera degli artisti improntato alla completezza, all’approfondimento e all’interdisciplinarità. Essa contribuisce a far apprezzare, documentare, ricercare, comunicare e conservare l’eredità lasciata dalla vita e dalle opere dei Giacometti in Bregaglia rispettando gli interessi degli aventi diritto.

Approccio adeguato di pianificazione
Viste le particolari condizioni quadro di collaborazione in Bregaglia e il lasso di tempo a disposizione è necessario ripensare l’approccio di pianificazione del progetto. Verrà prossimamente valutata la natura della prima tappa da realizzare entro il 2016. Il consiglio di fondazione troverà una soluzione per costruire man mano il futuro Centro Giacometti coinvolgendo nel migliore dei modi i partner aperti al progetto.
La Fondazione ringrazia gli Amici del Centro Giacometti per aver creato le prerogative per istituire la fondazione e per occuparsi anche in futuro delle relazioni con il municipio del Comune di Bregaglia e con altre associazioni culturali della valle.

Marco Giacometti, Presidente della Fondazione Centro Giacometti

Biografia Augusto

Storia del Muretto

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Dinastia d'artisti

 

Giacometti Art Walk

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Marco Giacometti

Wir wollen versuchen, die Kumulation von Ereignissen in jenem kurzen historischen Moment zum Ausdruck zu bringen, in dem der radikalste Bruch in der Geschichte der modernen Bildhauerei durch Alberto Giacometti entstehen konnte. Die Bergeller Begebenheiten sind dafür von zentraler Bedeutung. Als Leitidee kann die Bedeutung der Frühförderung von Talenten gelten, die nicht nur im Sport oder in MINT-Fächern für die Laufbahn von Individuen ausserordentlich wichtig ist, sondern auch bei Disziplinen mit kreativem Hintergrund. Bei der Analyse der Laufbahnen aller Giacometti-Künstler wird dies sehr deutlich.

Marco Giacometti, Präsident der Fondazione Centro Giacometti, 12.11.2017