ITDE
   
Text Size

Il Comune di Bregaglia si esprime in favore di un polo culturale a Stampa

Promontogno, 10.1.13 / L’Assemblea comunale di Bregaglia ha accolto il concetto territoriale regionale che concerne i vari settori legati al territorio regionale e comunale. A livello turistico, il Comune vuole promuovere e valorizzare le peculiarità della Bregaglia, ad es. l’acqua, la pietra, il legno, l’alpinismo e la cultura. Per Stampa e i suoi dintorni l’accento è stato posto sulla valorizzazione del patrimonio culturale. Un esempio concreto sarà la nuova offerta escursionistico-culturale riguardante la vita e l’opera degli artisti della famiglia Giacometti (Centro Giacometti) che verrà ad aggiungersi alle offerte esistenti (Ciäsa Granda e Palazzo Castelmur) collegate tra di loro all’interno del “Polo culturale Stampa”.

Il concetto territoriale regionale definisce la strategia futura per la Bregaglia e riguarda gli aspetti economici, lo sviluppo, l’insediamento, il turismo, il paesaggio, la natura, l’agricoltura e il traffico. Inoltre coordina queste attività con le valli limitrofe (Engadina, Bregaglia italiana). Il concetto territoriale regionale è la struttura portante del piano direttore regionale e ha come obiettivo di predisporre una strategia di miglioramento globale per la Bregaglia. La Regione vuole approfondire e attuare strategie di sviluppo a lunga scadenza anche a livello turistico, valorizzando le peculiarità di questo paesaggio e il suo prestigioso patrimonio storico-culturale.

Accento sul patrimonio storico-culturale e paesaggistico
La Valle dispone sì di estesi ed attrattivi paesaggi naturali, di aree protette, di montagne e di laghi, ma soprattutto anche di preziosi beni culturali che possono essere integrati in modo estensivo in un concetto di rilancio turistico per il territorio. Date le premesse, il punto di forza della Bregaglia è chiaramente il turismo, legato al paesaggio naturale e culturale. Tutto ciò che può interessare questo tema deve perciò essere sviluppato e valorizzato contemporaneamente. Tramite la pianificazione regionale si fissano le regole per raggiungere quest'obiettivo.

Centro Giacometti parte dell'offerta culturale

Mentre in altri luoghi della val Bregaglia si concentrano attività agricole, formative, sportive oppure l’artigianato e il commercio, per Stampa e i suoi dintorni l’accento è stato posto sulla cultura. Un esempio concreto sarà in effetti una struttura escursionistico-culturale riguardante la vita e l’opera delle personalità della famiglia Giacometti (Centro Giacometti).

Nell’ambito di sviluppo “Istruzione, cultura e ricerca”, il Comune di Bregaglia ha dunque optato per un “Polo culturale” a Stampa costituito da varie infrastrutture e servizi correlati, tra cui la Ciäsa Granda, il Palazzo Castelmur e il nuovo Centro Giacometti con i suoi sentieri culturali. È inoltre previsto un concetto d’inserimento di strutture alberghiere connesse al Centro Giacometti a Stampa.

Incarico per una pianificazione comune
Con questa decisione, l’assemblea del Comune di Bregaglia ha di fatto incaricato i vari attori del settore culturale in Bregaglia, sia istituzionali che associativi, di procedere alla comune pianificazione della futura offerta museale di Stampa (“Insieme per la valle”). Il “Polo culturale Stampa” comprenderà la Ciäsa Granda, il Palazzo Castelmur e il Centro Giacometti.

I promotori del Centro Giacometti ringraziano le autorità comunali e i responsabili della pianificazione e dello sviluppo economico regionale per aver creduto nell’iniziativa che ha l’obiettivo di dare dignità agli artisti di Stampa e di valorizzare le loro biografie e la loro opera. La nuova offerta escursionistico-culturale impostata su percorsi tematici indoor e outdoor permetterà di fare esperienza del nostro prezioso patrimonio paesaggistico e storico-culturale.

Fondazione Centro Giacometti

Biografia Augusto

Storia del Muretto

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Dinastia d'artisti

 

Giacometti Art Walk

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di

 

Membri

 

Statements

Flavio Cotti

Dalla lettera della Ulrico Hoepli-Stiftung del 12 giugno 2014 con la quale si comunica il sostegno finanziario alla realizzazione del libro „Giacometti. Eine Künstlerdynastie“: „Questo premio vale quale riconoscimento dell’importanza storico-culturale dell‘opera“.

Consigliere federale Flavio Cotti, Presidente