ITDE
   
Text Size

Attualità

Mostra ”I volti di Soshana e Alberto Giacometti”



"I volti di Soshana e Alberto Giacometti" è il titolo della mostra allestita nel salone del Centro Giacometti di Stampa dal 3 luglio al 29 agosto 2021. L’evento celebra l’inatteso incontro tra la presenza invisibile di Giacometti e il tratto assoluto di Soshana, pittrice austriaca amica dell’artista svizzero. Le opere d’arte esposte esaltano la connessione tra i significati del volto della memoria, dell’assenza e del trauma per suggerire una relazione tra la teoria femminista e l’estetica fenomenologica.

Leggi tutto: Mostra ”I volti di Soshana e Alberto Giacometti”

 

Biografia di Zaccaria Giacometti nel Corriere del Ticino

La vita del Bregagliotto d'origine Zaccaria Giacometti (1893-1970), che fu docente di diritto costituzionale e rettore dell'Università di Zurigo, rispecchia la storia del 20esimo secolo. Andreas Kley ha scritto una sua biografia in tedesco che era stata presentata in Bregaglia il 19 luglio 2014. Questa biografia, ampliata dall'autore e attentamente redatta e completata da Paolo Fontana, è uscita in italiano, esattamente 70 anni dopo la scomparsa del professor Giacometti.
Leggi la recensione nel Corriere del Ticino dell'11 gennaio 2021

Leggi tutto: Biografia di Zaccaria Giacometti nel Corriere del Ticino

   

   

Una storia che somiglia molto a un’epopea alpina

Muzzano (Lugano), 14.12.2020 / È stata pubblicata oggi lel Corriere del Ticino la critica di Matteo Airaghi del volume di Saveria Masa sul passo del Muretto edito dalla Fondazione Centro Giacometti e dalla Fondazione Gaudenzio e Palmira Giovanoli. Si legge tra l’altro: “… il Muretto rischierebbe però di diventare davvero solo una chicca per escursionisti ardimentosi se non ci fosse chi ne coltiva la memoria. In questo senso si può senza remore definire provvidenziale il saggio che, con il ritmo del romanzo, la benemerita storica valtellinese Saveria Masa, in una superba operazione transfrontaliera (ma il Muretto è fatto per unire e non per dividere), ha dedicato alle vicende straordinarie di questa, per secoli fondamentale, via di transito retica.”
Vai al Corriere del Ticino / Leggi tutto

   

Rui Chafes, Occhi che non dormono, 2020, iron, 302  x 61 x 860 cm, Stampa, private collection
www.ruichafes.net / DASartes /

   

Novità dalla Fondazione Centro Giacometti

Stampa, 3.12.2020 / Le nostre consigliere, Virginia Marano e Claudia Demel, affrontano in questo periodo nuove sfide nell'ambito dell'arte; entrambe hanno recentemente vissuto dei successi professionali. A nome del Consiglio di fondazione, mi congratulo con loro per gl’importanti passi e auguro loro ogni successo e soddisfazione nelle loro impegnative attività.
Marco Giacometti, Presidente della Fondazione Centro Giacometti

Leggi tutto: Novità dalla Fondazione Centro Giacometti

   

Mise en place della scultura di Rui Chafes

Stampa 25.11.20 / In presenza dell’artista è stata oggi messa al suo posto la scultura “Occhi che non dormono” dello scultore portoghese Rui Chafes. Disegnata dall’autore per il giardino dell’ex albergo Piz Duan, la scultura ha intrapreso in due tappe un volo di una trentina di metri ed è stata fissata in bilico su una piattaforma di legno che esce a sbalzo sopra il fiume Maira. Questo inaspettato, straordinario oggetto darà vita a un ambiente nuovo, ricco di storia, che potrà essere riscoperto in un’ottica contemporanea d’arte e di cultura internazionale.

Leggi tutto: Mise en place della scultura di Rui Chafes

   

Caroline Kesser: Immer nur das Paradies

In den Jahren 1932 bis 1937 führte der in Zürich lebende Augusto Giacometti Tagebuch. Inspiriert dazu hatte ihn das Journal von Eugène Delacroix, das er im Juli-August 1932 in Venedig las. Die vier Tagebücher Augustos waren bislang unpubliziert. Die Kunsthistorikerin, Kunstkritikerin und Autorin Caroline Kesser hat nun die aufschlussreichen Selbstzeugnisse für eine Buchausgabe bei Schweidegger & Spiess transkribiert. In Kommentaren liefert sie Erhellendes zum Umfeld des Künstlers und holt Vergessenes und Unbekanntes ans Licht. Reich illustriert mit den Skizzen aus den Tagebüchern, mit Ölgemälden, Fresken und Pastellen, gibt Immer nur das Paradies einen Einblick in Giacomettis Atelieralltag und Reisen sowie in die Zürcher Kulturszene jener Jahre.

Leggi tutto: Caroline Kesser: Immer nur das Paradies

   

Scultura di Rui Chafes giunta a Stampa

 

Stampa, 13.11.2020 / È giunta oggi a Stampa la scultura dell’artista portoghese Rui Chafes, immaginata e creata per il giardino di quello che era stato l’albergo Piz Duan. «Occhi che non dormono», questo è il nome della scultura, era partita lo scorso 1. novembre dal Portogallo con un trasporto eccezionale vista la sua altezza. Posteggiata a Sorico in attesa di un permesso dei Beni Culturali italiani, la plastica ha percorso oggi il suo ultimo tragitto ed è stata scaricata a Stampa a pochi metri dalla sua destinazione definitiva.

Leggi tutto: Scultura di Rui Chafes giunta a Stampa

   

Pagina 1 di 40

Biografia Augusto

Storia del Muretto

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Dinastia d'artisti

 

Giacometti Art Walk

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Andreas Kley

 

Volevo informarvi del fatto che ben volentieri sosterrò il progetto del Centro Giacometti per quel che riguarda Zaccaria Giacometti.
Prof. Dr. Andreas Kley, ordinario, cattedra di diritto pubblico, storia costituzionale nonché filosofia di stato e giuridica all'istituto di scienze della giurisprudenza dell'Università di Zurigo, 20 agosto 2010