ITDE
   
Text Size

Fondazione Centro Giacometti

Per realizzare e gestire il Centro Giacometti è stata istituita il 15 di gennaio 2013 la Fondazione Centro Giacometti che hala sua sede a Stampa. La forma legale è una fondazione tenor Art. 80 e seguenti CCS.

Il conto bancario della fondazione:
Banca Raiffeisen, Müstair, IBAN CH06 8114 4000 0317 8842 9, SWIFT RAIFCH22B44

Scopo
La fondazione mira alla costituzione e conduzione del Centro Giacometti nella Val Bregaglia.

Il Centro Giacometti è un centro di informazione, documentazione e di cultura gestito in modo professionale sull’operato della famiglia di artisti Giacometti nella Val Bregaglia. Allo stesso tempo il Centro organizza mostre di elevata qualità e dall’alto pregio didattico in edifici e all’aperto, ed elabora percorsi tematici.

In questo modo la fondazione persegue un approccio alla vita e alle opere delle personalità della famiglia Giacometti, improntato alla completezza, l’approfondimento e l’interdisciplinarità.

La fondazione promuove la comprensione della loro opera in relazione alla Val Bregaglia.

La fondazione contribuisce a far apprezzare, documentare, ricercare, comunicare e conservare l’eredità lasciata dalla loro vita e le loro opere; essa rispetta gli interessi degli aventi diritto.

La fondazione persegue uno scambio culturale e di saperi a livello regionale, nazionale ed internazionale su temi connessi alla Val Bregaglia.

Lo scopo della fondazione viene realizzato in particolare con le seguenti attività:

1. Pianificazione, realizzazione, conduzione e sviluppo del Centro Giacometti. A tal fine la Fondazione può ricevere, entrare in possesso di, o prendere in locazione immobili, e costruire, ristrutturare o rinnovare edifici e infrastrutture. La Fondazione può entrare in possesso di immobili mediante acquisto o in diritto di superficie.
2. Copertura finanziaria del Centro Giacometti, in particolare mediante la fornitura di prestazioni a titolo oneroso e attività di fund raising.
3. Cura di una collezione di opere d'arte e di beni culturali e la sua presentazione nel Centro Giacometti quale sede definitiva al pubblico e alla ricerca. Il consiglio di fondazione emana un regolamento di collezione per l'ampliamento, la conservazione e la sicurezza a regola d'arte dell'effettivo. 
4. Documentazione, ricerca e pubblicazioni sull’eredità culturale, la storia, il paesaggio e la natura della Val Bregaglia.
5. Conservazione del tradizionale paesaggio culturale e dell’immagine intatta dei villaggi della Val Bregaglia. Promozione dello sviluppo sostenibile della valle.

Nel quadro del suo scopo e del suo perseguimento, la fondazione può collaborare con terzi.

La fondazione persegue esclusivamente scopi di pubblica utilità. Donazioni in favore della Fondazione Centro Giacometti saranno esenti dalle imposte.

Patrimonio
Il patrimonio della fondazione verrà incrementato con contributi di enti pubblici, associazioni, fondazioni, ditte e persone private nonché da eventuali redditi derivanti dall’esercizio del Centro Giacometti.

Membri delegati nel Consiglio di fondazione Centro Giacometti

Membri del consiglio di consulenza

  • Jürg Brand
  • Hans-Ueli Dür
  • Nicolasina ten Doornkaat
  • Klaus Reinhardt

Immagine: Alberto Giacometti, "Buste d'homme, dit Chiavenna II", 1964, bronzo, Fondation Alberto et Annette Giacometti, inv. no. 1994-0066.

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Guido L. Luzzatto

Cosa potrebbe essere più gradevole, per la gente che ama l'arte in funzione della vita umana, che la visita di quelle abitazioni che non si sono trasformate in luoghi di memoria morti, ma che hanno conservato l'ambiente della vita dell'artista e che sono restate così come quando il pittore vi entrava e vi usciva?
Guido L. Luzzatto, in un articolo nella "Neue Bündner Zeitung" del 20 luglio 1954 intitolato "Visita nella casa nativa di Giovanni Giacometti"