ITDE
   
Text Size

Due conferenze degli Amici in luglio

Gli Amici del Centro Giacometti organizzano nella prima metà di luglio due conferenze che mettono a confronto Alberto Giacometti con altri artisti:
Claudia Bertling Biaggini presenta il suo libro recentemente pubblicato nel quale approfondisce le relazioni con Vincent van Gogh, mentre Virginia Marano discute alcuni dei risultati del suo lavoro di dottorato tutt'ora in corso legati all'opera di alcune rappresentanti femminili del Postminimalismo.
L'entrata è libera.

 

Lesung mit der Kunsthistorikerin Dr. Claudia Bertling Biaggini

Alberto Giacometti & Vincent van Gogh - Durch Finsternis ins Licht

Sonntag, 7. Juli 2019 um 15.00 Uhr

Ort: Schulhaus Samarovan, Stampa

Claudia Bertling Biaggini beschäftigt sich in dieser Publikation mit der Frage, was den Schweizer Bildhauer und den niederländischen Maler miteinander verbindet - jenseits von künstlerischen Analogien und biografischen Parallelen - und was diese Verbindung genau ausmacht. In dieser ersten direkten Gegenüberstellung der beiden Künstler wird ihr gemeinsamer innerer Antrieb, der vergleichbare Weg ihrer Kunst in den Fokus gerückt.

Claudia Bertling Biaggini studierte Kunstgeschichte, romanische Philologie und klassische Archäologie in Würzburg und Kiel und promovierte 1991 an der Universität Kiel. Sie ist heute als freiberufliche Kunsthistorikerin in Zürich tätig, kuratiert Ausstellungen und publizierte unter anderem über italienische Renaissancemaler.

 

Conferenza della storica dell’arte Virginia Marano

Le donne del Post-minimalismo in dialogo con Alberto Giacometti

Sabato, 13 luglio 2019 alle ore 15.00 (alle pre 12.30: pranzo con la relatrice, annuncio Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Ort: Hotel Soglina, Soglio

La conferenza di Virginia Marano discute i risultati in progress del suo progetto di Dottorato presso l'Università di Zurigo. La ricerca si basa su un viaggio di ricerca di due mesi presso gli archivi del Guggenheim, il MoMA e la Morgan Library di New York. Lo studio propone un esame dell'impatto di Alberto Giacometti sullo sviluppo del Post-minimalismo, all'interno del quale si indagano alcune delle esperienze femminili tra cui quella di Eva Hesse, Ruth Vollmer, Gertrud Goldschmidt, Dorothea Rockburne. Il rapporto tra il processo percettuale di Alberto Giacometti e quello astrattivo del Post-minimalismo si inserisce all'interno di una nuova narrativa che riguarda concetti quali tattilità, geometria, ripetizione e rapporto con l'antico.

Virginia Marano studiò storia dell’arte a Siena e ottenne il master nel 2018. Attualmente è occupata con il suo lavoro di dottorato presso l’Università di Zurigo sotto la supervisione del Prof. Dr. Tristan Weddigen.

 

Scarica la locandina

Da ün Giacometti e l'altar

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Alois Vinzens

Il Centro Giacometti a Stampa, uno dei pochi progetti culturali importanti ancora possibili nel Cantone dei Grigioni, ha una reale chance di sostegno da parte del fondo di contributi della BCG. È però importante che il progetto sia diretto in modo professionale e che anche la regione sostenga questo progetto.
Alois Vinzens, CEO della Banca Cantonale Grigione, Coira, 3.6.10