ITDE
   
Text Size

Presentato il libro sulla storia antica della Bregaglia

Stampa, 1. ottobre 2011 / In presenza di un folto pubblico è stato presentato sabato, 1. ottobre al palazzo Castelmur di Coltura il nuovo libro di Jürg Rageth dedicato alla storia antica della Bregaglia. Il sindaco Anna Giacometti ha portato i saluti del Comune di Bregaglia e ha affermato: “conoscere la propria storia e le proprie radici rafforza l’identità di una popolazione; è dunque particolarmente importante contribuire a far conoscere le caratteristiche della nostra gente”. L'autore, l'archeologo Jürg Rageth, ha riassunto il contenuto del libro sui reperti bregagliotti soffermandosi sui ritrovamenti più importanti relativi ai singoli periodi che vanno dal mesolitico al periodo romano.

La geologa Katharina von Salis ha evidenziato in modo molto vivace il potenziale di ricerca archeologica sul nostro territorio, mentre Gianni Lisignoli ha salutato la collaborazione tra le associazioni culturali e le autorità della Bregaglia svizzera e della Bregaglia italiana. L’Associazione italo-svizzera per gli scavi di Piuro aveva ritenuto di proporre agli Amici del Centro Giacometti di pubblicare il testo in forma bilingue, in italiano e in tedesco, in modo che potesse essere letto e apprezzato anche da chi non sa il tedesco. La proposta è stata accettata. “Il libro andato in stampa si presenta in una veste tipografica accattivante, il nitore dei disegni e delle fotografie, come pure per la leggibilità dei caratteri, così che potrà essere adatto particolarmente per le scuole e per il pubblico dei non specialisti”, ha affermato Gianni Lisignoli nel palazzo Castelmur. Con questa presentazione si è aperto anche il discorso sui lavori di documentazione della storia bregagliotta dal medioevo ai tempi moderni.

Il libro di 156 pagine, bilingue, tradotto egregiamente in italiano dal prof. Gian Primo Falappi di Sondrio, contiene 54 immagini (foto e disegni dei reperti), oltre ad una cartina geografica con i siti dei ritrovamenti e una tabella cronologica. La pubblicazione si rivolge alle persone interessate alla storia della Bregaglia ed agli escursionisti che intendono meglio interpretare i luoghi storici.

Leggi il saluto di Anna Giacometti   

Leggi il saluto di Gianni Lisignoli

Guarda la presentazione di Katharina von Salis

Leggi la prefazione dell'autore

Leggi la prefazione dell'editore

Leggi la sintesi del libro "La Bregaglia nella preistoria e agli albori della storia"

Compera il libro: Shop

Alcuni momenti dell'evento del 1. ottobre 2011 a palazzo Castelmur a Coltura (foto: Flavio Mezzera)

  

Da ün Giacometti e l'altar

Giacometti Art Walk

Alberto, le fotografie

Leggere la Bregaglia

Zaccaria Giacometti

Storia antica Bregaglia

Linea Centro Giacometti

Condividi

Partner scientifici

 

Con il sostegno di


 

Membri

 

Statements

Marco Giacometti

Wir wollen versuchen, die Kumulation von Ereignissen in jenem kurzen historischen Moment zum Ausdruck zu bringen, in dem der radikalste Bruch in der Geschichte der modernen Bildhauerei durch Alberto Giacometti entstehen konnte. Die Bergeller Begebenheiten sind dafür von zentraler Bedeutung. Als Leitidee kann die Bedeutung der Frühförderung von Talenten gelten, die nicht nur im Sport oder in MINT-Fächern für die Laufbahn von Individuen ausserordentlich wichtig ist, sondern auch bei Disziplinen mit kreativem Hintergrund. Bei der Analyse der Laufbahnen aller Giacometti-Künstler wird dies sehr deutlich.

Marco Giacometti, Präsident der Fondazione Centro Giacometti, 12.11.2017